Casa di Soggiorno Villa "Don Gino Ceccon"

Parrocchia di S. Lucia V.M.


I servizi che la Casa Soggiorno offre all'ospite e alla propria famiglia Lunedì 25 Marzo 2019



  • Modalità di accesso e tipologia

    Mercoledì 20 Agosto 2014, 14:47

    Il servizio che la Casa Soggiorno offre è rivolto a:

    • anziani non autosufficienti residenti all’interno e fuori dal territorio della ULSS n. 1 che hanno espresso preferenza per la Casa Soggiorno
    • anziani autosufficienti del territorio ULSS n. 1

    Richiesta di ingresso per persone non autosufficienti - la scheda SVaMA.

    La richiesta per poter entrare in casa di soggiorno va presentata rivolgendosi all’assistente sociale di competenza (ad esempio per i residenti in Alpago, quello della Comunità Montana dell’Alpago presso la casa di soggiorno di Puos).

    In questo modo si attiva la richiesta tramite la scheda SVaMA (scheda di valutazione multidimensionale dell’anziano) che consente una valutazione globale: sanitaria, cognitiva e funzionale, sociale. Tutti i dati raccolti sono valutati dalla UVMD (unità valutativa multidimensionale distrettuale dell’Azienda ULSS 1) la quale elabora un progetto assistenziale individuale. Tale progetto indica se sia o meno necessaria la casa di riposo oppure la fruizione di altri servizi (domiciliare, diurno, modulo sollievo,..) ed eventualmente in quali tempi (urgente, a breve, a medio-lungo, domanda cautelativa,...).

    La SVaMA è lo strumento operativo del Distretto sociosanitario dell’Azienda ULSS 1 che garantisce l’integrazione della rete dei servizi sanitari, sociosanitari e socio-assistenziali a livello territoriale.

    Quando possibile, prima dell’ingresso la psicologa contatta i familiari per poter raccogliere informazioni integrative che facilitino l’inserimento in struttura della persona anziana.

    Nel momento in cui sussiste la disponibilità di un posto in struttura, la persona anziana o un suo familiare referente è contattato dal Gestore Unico dell’Azienda ULSS 1. Egli può rifiutare o accettare la proposta entro due giorni lavorativi dalla chiamata. Se accetta provvederà a preparare quanto necessario, secondo le indicazioni fornite dalla Direzione della Casa.

    La procedura descritta fa riferimento al Regolamento aziendale ULSS1, approvato con DDG n. 1304/2012 (link esterno).

    Per approfondimenti, consultare l’apposita sezione sul sito dell'Azienda ULSS1 (link esterno)

    Richiesta di ingresso per persone autosufficienti

    Le persone anziane autosufficienti che scelgono di venire a vivere in casa di soggiorno si rivolgono all’ufficio amministrativo per la presentazione della RICHIESTA AMMISSIONE a cura della persona stessa o dei familiari corredata dalla SCHEDA DI RILEVAZIONE STATO DI SALUTE (compilata dal medico curante). La richiesta sarà successivamente valutata dalla Direzione e dalla responsabile del servizio infermieristico per verificarne la compatibilità al fine di un successivo inserimento in posto per persona autosufficiente. Seguirà una visita conoscitiva della persona, che sarà invitata a tale scopo a presentarsi in Casa.

    È nostra consuetudine presentare alla persona e ai suoi familiari la Casa e la sua organizzazione interna; questo primo colloquio è molto utile anche per iniziare a conoscere la persona anziana ed ascoltare le sue necessità ed aspettative.

    La persona sarà contattata direttamente dall’ufficio amministrativo nel momento in cui ci sarà la disponibilità di un posto letto.


© 2019 IntellySoft - pagina generata in 0.1830 secondi